martedì 12 giugno 2012

Come spendere una laurea in Semiotica sul mercato del lavoro.



Ecco una lista di 10 teorie semiotiche seguite dal lavoro corrispondente. Questa ricerca non si avvale del contributo di Almalaurea ed è per questo che vi potete fidare.


A.J.Greimas e la distinzione tra plastico e figurativo.
Lavoro consigliato: collaudatore di plastici nello studio di Bruno Vespa.

Umberto Eco e la teoria dell'Enciclopedia condivisa.
Lavoro consigliato: venditore di Treccani sul pianerottolo di casa.

Peirce e la differenza tra icona, indice e simbolo.
Lavoro consigliato: fotografo di schermi di cellulare con il proprio cellulare.

Deleuze, Guattari e la teoria del Rizoma.
Lavoro consigliato: coltivatore diretto di patate e tuberi vari.

Ferdinand de Saussurre e il corso di linguistica generale.
Lavoro consigliato: sussurratore di un corso di linguistica particolare.

La Semiotica Strutturale e Generativa.
Lavoro consigliato: strutturatore di lacci per le scarpe e generatore di nodi.

La Semiotica Interpretativa.
Lavoro consigliato: interprete dei propri moti intestinali.

Pubblicità referenziali, sostanziali, oblique e mitiche secondo Floch.
Lavoro consigliato: esaminatore di spot pubblicitari sul divano di casa.

Il quadrato semiotico.
Lavoro consigliato: squadratore di tavole di educazione tecnica per ragazzini delle scuole medie.

La teoria sociosemiotica di Landowski.
Lavoro consigliato: ragazzi, qui non c'è proprio niente da fare.

6 commenti:

  1. io tifo FLOCH!!! (mm)

    RispondiElimina
  2. ma sociosemiotica era di Landowski.

    RispondiElimina
  3. quindi.. mi consigli di non iscrivermi al corso di laurea magistrale in semiotica a Bologna deduco... ma perchè???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensare che cinque secondi fa mi sono detta: "Mi iscrivo a Semiotica, a Bologna..."

      Elimina
    2. come se esistesse alternativa...

      Elimina